.A proposito di Sharing Economy, un recente studio commissionato dal Parlamento Europeo ha analizzato il fenomeno della Sharing Economy nel settore turistico.  In particolare, emerge come il settore dei viaggi sia quello che maggiormente ha visto crescere questa forma alternativa di trasferimento di valore. Due piattaforme su tutte – Airbnb e Uber – hanno creato il maggiore effetto distorsivo rispettivamente sul mercato dei pernottamenti e su quello del trasporto turistico locale. Si calcola che solo a New York, tra metà del 2012 e metà 2013 , gli albergatori abbiano perso un milione di clienti che hanno preferito rivolgersi ad Airbnb.

Qualcuno stima che il volume d’affari delle iniziative basate sulla “sharing economy” sia arrivato nei Paesi avanzati al 2-3% del Pil. Ancora una quota molto modesta del business totale, ma con una progressione impressionante, considerato che i primi casi concreti sono apparsi nel mercato non più di quattro- cinque anni fa.

In Italia le piattaforme di sharing economy focalizzate sul turismo crescono di numero. Ma i loro affari non decollano. Entrando nel cuore digitale del Rapporto Italia 2017, elaborato dall’Istituto di studi politici, economici e sociali (Eurispes), è senza dubbio questo il dato che salta maggiormente all’occhio. Se il turismo viene comunemente indicato da chiunque come una risorsa strategica per l’intero sistema Paese, manca altrettanta comunione d’intenti nell’implementazione di progetti 2.0 concreti.

In Italia, rileva l’Eurispes, l’espansione del più generale settore dell’economia della condivisione online è frenata da un problema che ci trasciniamo da tempo: la scarsa diffusione del digitale. Infatti il 37% non usa Internet e il 63% lo usa saltuariamente e con operazioni non complesse, inoltre, va considerata la scarsa propensione all’innovazione delle piccole e medie imprese. Nella penisola nostrana operano comunque imprese nel settore generale della sharing economy e, di queste, il 17% è focalizzato nel settore turistico.

Hotelogica© 2015 – Gestione e Consulenza Alberghiera

Crescita record per la Sharing Economy nel turismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *