A proposito di Sharing Economy, un recente studio commissionato dal Parlamento Europeo ha analizzato il fenomeno della Sharing Economy nel settore turistico.  In particolare, emerge come il settore dei viaggi sia quello che maggiormente ha visto crescere questa forma alternativa di trasferimento di valore. Due piattaforme su tutte – Airbnb e Uber – hanno creato il maggiore effetto distorsivo rispettivamente sul mercato dei pernottamenti e su quello del trasporto turistico locale. Si calcola che solo a New York, tra metà del 2012 e metà 2013 , gli albergatori abbiano perso un milione di clienti che hanno preferito rivolgersi ad Airbnb.

Hotelogica© 2015 – Gestione e Consulenza Alberghiera

Crescita record per la Sharing Economy nel turismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *